perchè questo blog?

L'Italia è diventata da anni paese di immigrazione ma da qualche tempo si registra un crescere di fenomeni di razzismo. Dopo la morte di Abdul, ucciso a Milano il 14 settembre 2008, ho deciso che oltre al mio blog personale avrei provato a tenere traccia di tutti quei fenomeni di razzismo che appaiono sulla stampa nazionale. Spero che presto questo blog diventi inutile...


martedì 14 ottobre 2008

«Sporca negra, dovete bruciare tutti»

Umiliata, offesa, minacciata mentre fa la spesa. Accolta con il saluto romano: «Bisognerebbe tornare ai tempi di Hitler, quando si bruciavano gli ebrei. Dovremmo fare la stessa cosa con voi, sporche negre». Questo si è sentita dire per giorni una donna marocchina di 37 anni da una cliente italiana del supermercato “DìxDì” di piazza Savoia.

Khadija Sadri per un po’ di tempo ha fatto finta di nulla: «Ne parlai con mio marito (i fatti risalgono al 2005) - dice la donna - che è italiano e lui mi ha sempre consigliato di stare calma. I dipendenti del supermercato, ogni volta che andavo lì e c’era anche quella signora, cercavano di difendermi, di tutelarmi». Ma gli insulti sono proseguiti, in un continuo crescendo: «L’ultima volta mi sono spaventata. Sono rimasta chiusa in casa, terrorizzata, per quindici giorni. Quella donna mi aveva detto che suo figlio era un naziskin e che aveva degli amici e che alla fine me l’avrebbero fatta pagare».

fonte: CronacaQui

1 commenti:

v. ha detto...

Grazie Roberto della segnalazione, trovo la tua idea di aprire un "osservatorio" veramente molto interessante e utile
Ti linko adesso nel blogroll di Marginalia e ... teniamoci in contatto, il lavoro da fare è disgraziatamente tanto
v.