perchè questo blog?

L'Italia è diventata da anni paese di immigrazione ma da qualche tempo si registra un crescere di fenomeni di razzismo. Dopo la morte di Abdul, ucciso a Milano il 14 settembre 2008, ho deciso che oltre al mio blog personale avrei provato a tenere traccia di tutti quei fenomeni di razzismo che appaiono sulla stampa nazionale. Spero che presto questo blog diventi inutile...


mercoledì 22 ottobre 2008

L’Italia al tempo del razzismo

Quando a Verona il giovane Nicola Tommasoli viene ucciso con un brutale pestaggio da cinque skinheads di estrema destra.

Quando una coppia gay, Federico e Cristian, perché si tengono per mano a Roma vengono insultati, e presi a sassate e sputi.

Quando vicino Verona, tre famiglie italiane di origine rom, parcheggiano e vengono successivamente sequestrate e torturate dai carabinieri per ore.

Quando Stelian Covaciu, rom e missionario cristiano evangelico subisce a Milano un violentissimo pestaggio, con insulti razzisti e minacce da parte di due poliziotti in divisa.

Quando a Milano un giovane italiano, Abdul , viene aggredito e ucciso da due uomini che pronunciano insulti razzisti e lo colpiscono con spranghe.

Quando dei giovani, dopo la commemorazione per Renato Biagetti , vengono aggrediti da due militanti di estrema destra feriti con lame e catene.

È evidente che questa violenza proviene anche da quella xenofobia, latente e culturale, riposta in angoli remoti del più nero passato del popolo italiano. Se ci si aggiunge certa dialettica e direzione politica dettata dal puro sciacallaggio elettorale ne vengono fuori, adesso, le cruenti conseguenze. Se in passato erano solo episodi oggi sono purtroppo quotidiana cronaca nera.

fonte: isolafelice.it

2 commenti:

Zapruder ha detto...

mettere la firma di autore di questo articolo: di Cesare Piccitto. Grazie Buona giornata

Zapruder ha detto...

La fonte è: isolapossibile.it, non isolafelice.