perchè questo blog?

L'Italia è diventata da anni paese di immigrazione ma da qualche tempo si registra un crescere di fenomeni di razzismo. Dopo la morte di Abdul, ucciso a Milano il 14 settembre 2008, ho deciso che oltre al mio blog personale avrei provato a tenere traccia di tutti quei fenomeni di razzismo che appaiono sulla stampa nazionale. Spero che presto questo blog diventi inutile...


martedì 3 febbraio 2009

Il ragazzo bruciato a Nettuno? Beh, ma era marocchino... (e allora chi se ne frega)

Intervistatrice: Ma quel ragazzo che è stato bruciato? Ragazzo intervistato: Beh, non era un ragazzo, quello lì, era un marocchino.

Non so se avete visto il Tg1 delle 20.00 di ieri sera. Queste sono le parole di un ragazzino di Nettuno, intervistato sulla vicenda dei 3 che hanno dato fuoco a un uomo indiano (e non marocchino). Le parole si commentano da sole.

fonte: Schegge di vento

1 commenti:

vilma ha detto...

apro la Tv solo raramente, ieri sera era una serata di quelle...e ho proprio visto l'intervista, sentito cosa diceva il ragazzo.Sono rimasta senza parole, fa paura pensare che questi sono gli uomini di domani. io di solito ho fiducia nei giovani, li trovo pieni di novità, di "freschezza", ma qui no. Dove vivono questi ragazzi? cosa gli si insegna? quali colpe abbiamo noi genitori?sono frastornata....